4 luglio 2019

Apparizioni 2019

Apparizioni è una rassegna di appuntamenti culturali, di convivialità e arte, nelle scenografie urbane e naturali di Riva del Garda. Si tratta di manifestazioni improvvise e inaspettate, in piazze, parchi, spazi aperti e non, che diventano teatri; dove i “visionari” partecipano alla manifestazione, all'epifania o alla performance.

La rassegna è organizzata da Compagnia delle Nuvole, in collaborazione con l'Unità operativa attività culturali, sport e turismo del Comune di Riva del Garda.

Non poteva mancare l'Apparizioni Poetry Slam, match all'ultima strofa tra poeti, che quest'anno si farà in spiaggia Purfina à Riva del Garda, giovedì 4 luglio alle 21:30 (anche in caso di pioggia). 





Nasrin Sotoudeh
Il gruppo Amnesty di Rovereto a Alto Garda  sarà presente a questa serata con un tavolino informativo sulle attività di Amnesty International per la difesa dei diritti umani.  I partecipanti alla serata potranno anche firmare un appello in favore  di Nasrin Sotoudeh la nota avvocata iraniana per i diritti umani recentemente condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate. 
L'appello è anche sottoscrivibile online

Inoltre, raccoglieremo anche firme sull'appello Codici identificativi subito, in cui chiediamo di prevedere misure di identificazione per gli agenti impegnati in operazioni di ordine pubblico.




22 maggio 2019

Percezioni musicali 2019

Anche quest'anno Amnesty sarà presente alla festa universitaria Percezioni Musicali 20 organizzata da URLA.

L'evento si terrà mercoledì 22 maggio allo Smart Lab, inizierà alle 17.00 e potrete trovarci lì insieme alle altre associazioni, e a tanta buona musica, per tutta la sua durata.


Vi aspettiamo per conoscerci e firmare i nostri appelli in difesa dei diritti umani. In particolare, raccoglieremo firme in favore  di Nasrin Sotoudeh la nota avvocata iraniana per i diritti umani recentemente condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate.

L'appello è anche sottoscrivibile online. 

4 maggio 2019

Amnesty a Settenovecento


Amnesty Rovereto e Alto Garda continua la sua collaborazione con Settenovecento, un festival musicale che si pone come crocevia tra la storia e il presente. L’edizione 2019 del Festival prende spunto dal nuovo scenario che si stabilisce al termine del primo conflitto mondiale. 


Nasrin Sotoudeh

Il nostro gruppo Amnesty sarà presente sabato 4 maggio 
alle ore 20.45 al Teatro Zandonai di Rovereto dove ci sarà lo spettacolo DANZE – Concerto sinfonico da Brahms a Dvořàk. Orchestra Filarmonica Settenovecento, Direttore Alessandro Maria Carnelli.

Chi vorrà avvicinarsi al nostro tavolino potrà firmare un appello per la liberazione dell’avvocata iraniana Nasrin Sotoudeh la nota avvocata iraniana per i diritti umani recentemente condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate.

L'appello è anche sottoscrivibile online. 


Bombardamenti in Yemen
Saremo anche presenti venerdì 10 maggio alle ore 20.45 alla Sala Conferenze della Fondazione CaRiTRo di Rovereto dove ci sarà lo spettacolo Luminoso oriente. Sguardi ad Est tra il Seicento italiano e la tradizione Sevdah.

Chi vorrà avvicinarsi al nostro tavolino potrà firmare l’appello per fermare l'export delle armi italiane all'Arabia saudita, che le utilizza nella guerra in Yemen, conflitto che ha già causato la morte o il ferimento di quasi 17.000 civili.
L'appello è anche sottoscrivibile online.

Infine, saremo presenti sabato 11 maggio alle ore 20.45 al Teatro Zandonai di Rovereto dove ci sarà lo spettacolo Oltre i confini – Ebrei e zingari. Uno spettacolo di e con Moni Ovadia. Moni Ovadia Stage Orchestra, Clarinetto Paolo Rocca ed Ennio D’Alessandro, Fisarmonica Albert Florian Mihai, Cymbalo Marian Serban, Contrabbasso Petre Nicolae.
Centro di detenzione libico

Chi vorrà avvicinarsi al nostro tavolino potrà firmare un appello "Fermiamo la detenzione e la tortura di rifugiati e migranti in Libia".
L'appello è anche sottoscrivibile online.

30 marzo 2019

"Sui diritti non si torna indietro": Amnesty partecipa al corteo di Verona

Alla vigilia del Congresso mondiale delle famiglie, Amnesty International Italia ha dichiarato che “programma, obiettivi e relatori coinvolti caratterizzano chiaramente l’incontro di Verona come un evento ostile ai diritti umani, in particolare ai diritti sessuali e riproduttivi e ai diritti delle persone Lgbti; un evento che non dovrebbe essere sostenuto da alcuna istituzione governativa, cui piuttosto spetta il dovere di garantire i diritti di tutte le persone”.

Gli attivisti di Amnesty Rovereto e Alto Garda, assieme ad attivisti ed attiviste Amnesty provenienti da tutta Italia, saranno sabato 30 marzo a Verona, dove la società civile sfilerà in corteo a partire dalle 14.30 per affermare con forza che "sui diritti non si torna indietro".

29 marzo 2019

Amnesty al liceo Filzi di Rovereto

Venerdì 29 marzo dalle 10.35 alle 12.15,  alcuni  attivisti di Amnesty International gruppo Rovereto e Alto Garda, parteciperanno all’assemblea degli studenti del LiceoFabio Filzi di Rovereto.

Accogliendo l’invito dei rappresentanti degli studenti, gli attivisti di Amnesty approfondiranno il tema della tortura, partendo da aspetti storico-filosofici, passando poi in rassegna i trattati internazionali che vietano la tortura e i casi di tortura avvenuti (anche recentemente) in Italia, e finendo col discutere criticamente della nostra legge nazionale che punisce la tortura.